McGraw-Hill education: Classi scolastiche formate per competenze e non per età


Un recente articolo su gigaom.com suggerisce che siamo ormai pronti per ripensare il raggruppamento degli alunni per competenze e non più per classi di età.

Ecco la traduzione:

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Le piattaforme di apprendimento digitale sono un mezzo formidabile per personalizzare l’istruzione, dice Jeff Livingston della McGraw-Hill, per questo le scuole, in particolare quelle superiori,
dovranno riconsiderare le attuali classi per età e impostare gruppi di studenti per competenze.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Piattaforme online come la Khan Academy hanno già cominciato a “capovolgere” l’insegnamento (Flipped Learning), dando agli studenti la possibilità di apprendere secondo i propri ritmi. Non ci vorrà molto tempo prima che la tecnologia consenta alle scuole di personalizzare l’istruzione secondo modelli ancor più strutturati, raggruppando gli studenti sulla base delle loro competenze e non più della loro età . Guardando ai progressi della tecnologia in campo educativo – dalle piattaforme on line ai programmi che analizzano i dati di apprendimento degli studenti – Jeff Livingston, vicepresidente senior del College and Career Readiness alla McGraw-Hill, ha detto che pensa che nei prossimi cinque o sei anni le scuole e gli insegnanti riconsidereranno il raggruppamento degli studenti per classi di età, soprattutto nelle scuole superiori.

In una tavola rotonda virtuale con i giornalisti ha detto: “Cosa significa essere studenti di prima o seconda superiore al di là del fatto di avere la stessa età? Non ha senso che tutti i quindicenni siano in una classe e tutti i sedicenni in un’altra . I ragazzi dovrebbero essere raggruppati sulla base dei loro interessi, delle loro abilità e delle loro competenze”.

Apprendimento basato sulle competenze vs apprendimento basato sulle ore in classe

Classi eterogenee per età non dissimili dalle pluriclassi di un tempo, sono già praticate nelle scuole montessoriane o in quelle dei Quaccheri. In queste scuole l’idea guida è che gli alunni imparano meglio quando possono progredire secondo i propri ritmi e apprendere fra pari.

Oggi che la tecnologia consente agli insegnanti di fare apprendere gli studenti secondo i loro ritmi e di valutarli in modi e tempi adeguati, le classi eterogenee per età potrebbero divenire realtà. Alcune scuole ed alcuni insegnanti stanno già sperimentando questo modello utilizzando la Khan Academy. Ed è sulla scia delle scuole superiori, che Livingston si aspetta che questa tendenza si propaghi a tutti i gradi scolastici.

In una conversazione che ho avuto con lui dopo la conferenza, ha indicato la Western Governors University (partner della McGraw-Hill) come modello per l’insegnamento basato sulle competenze, e non sul numero di ore che uno studente spende in classe.

 

 

Cosa significa il Diploma di scuola superiore?

Nuovi sistemi di apprendimento basati sulle competenze contribuiranno a sviluppare anche nuovi modelli di certificazione e di crediti, ha detto Livingston. Questo dibattito sta progredendo nella scuola superiore, e corsi come Udacity e Coursera hanno già cominciato a certificare le competenze degli studenti on line. Ma secondo Livingston il diploma di scuola superiore dovrà competere anche con altri tipi di certificazione “basati su ciò che si sa fare, più che su ciò che si sa “.

Negli ultimi due anni, l’istruzione digitale ha avuto un tale sviluppo e tali investimenti che non è difficile immaginare che il suo successo continuerà a rimodellare le scuole e le classi. Ma sarà altrettanto importante sostenere e formare gli insegnanti a gestire questi nuovi modelli. La tecnologia sarà sempre più presente ma la vera sfida sarà rompere il muro della burocrazia e superare modi tradizionali e profondamente radicati di pensare all’organizzazione dell’istruzione.