4 ottobre 2009

Uruguay: la più grande rivoluzione informatica mondiale nella scuola primaria

Progetto OneLapTop in Uruguai

Progetto OLPC in Uruguai

400.000 Computer gratuiti per tutti i bambini della scuola primaria

Nicholas Negroponte

Nicholas Negroponte

“E’ la più profonda e irreversibile rivoluzione” ha detto il presidente dell’Uruguay Tabarè Vàzquez richiamando l’attenzione sul fatto che il suo Paese ha realizzato a livello mondiale la più ampia diffusione gratuita di One Laptop Per Child (OLPC), progetto ideato da Nicholas Negroponte, come “risposta alla sfida globale contro l’analfabetismo, l’esclusione sociale e il divario digitale”.

Il laptop XO è un computer portatile, che i bambini si portano a casa come un libro o un quaderno, creato con l’obiettivo di sfruttare l’innata capacità dei giovanissimi di imparare, condividere e produrre autonomamente. E’ un computer di basso costo ma di buone prestazioni, estremamente leggero e maneggevole e tuttavia molto robusto, resistente agli urti e con una tastiera impermeabile.

br9_uruguai_asinoIl direttore del progetto uruguaiano, Miguel Brechner, ha annunciato che i bambini di tutte le scuole primarie ne sono già provvisti, e che ora si sta cominciando a dotare di one laptop tutti i ragazzini della scuola secondaria di 1° grado.

In questo video, Uruguay One Laptop per Child, presentato da Negroponte, ci sono bellissime e illuminanti immagine dell’esperienza, raccontate dai bambini nella loro lingua, entro una suggestiva ambientazione del paesaggio uruguaiano.

La relazione di Brechner  è stata molto precisa anche nella pubblicizzazione dei costi dell’operazione, e ha chiarito che è interesse dell’Uruguay  fungere a livello globale da modello  per la diffusione di un computer per ogni bambino.

br9_uruguai_it

M. Gelmini e R. Brunetta

Di questo progetto e più in generale delle finalità di One Laptop Per Child (OLPC) ha parlato Negroponte in una recente conferenza (15 settembre 2009),  nella quale ha ribadito che gli impedimenti alla diffusione di massa di OLPC vanno ricercati unicamente  negli interessi economici delle grandi case produttrici, da Microsoft a Intel.

E i nostri ministri Gelmini e Brunetta fanno gli accordi con Microsoft …  

br9_uruguai_limone

Paola Limone

Delle esperienze italiane di un computer per ogni bambino vogliamo qui nuovamente ricordare quella del 1° circolo didattico di Rivoli (Torino), di cui ci ha fatto un’affascinante presentazione Paola Limone  nel seminario ADi 2009 Da Socrate a Google.

 

NB
La notizia di questo sorprendete risultato dell’Uruguay l’abbiamo desunta dal sito di Norberto Bottani, che è Consigliere scientifico dell’ADi. 

Norberto Bottani aveva già trattato e approfondito l’argomento sul proprio sito nel 2007, One Laptop per child: un’altra picconata al tradizionale sistema scolastico?

Video

1) Uruguay One Laptop per Child, Presented by Nicholas Negroponte at the IDB Seminar Reinventing the Classroom

2) Nicholas Negroponte, Reinventing the Classroom, IDB Seminar September 15, 2009


Print Friendly

,

Show Buttons
Hide Buttons