18 novembre 2011

UN INGEGNERE ALLA GUIDA DEL MIUR UNA VENTATA DI PROFUMO!

Lettera aperta al nuovo Ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo

Francesco Profumo

Caro Ministro,

          è con gioia che salutiamo l’affidamento della guida del  Ministero dell’Istruzione a un ingegnere. Nell’arco di 150 anni solo due ingegneri sono saliti a Viale Trastevere. Lei e Giancarlo Lombardi.

Una ventata di profumo che risana l’aria di un luogo ammorbato da una cultura vetero letteraria e giuridica, burocratica e bizantina.

Non ci deluda!

Noi amiamo il motto

LESS IS BETTER

Meno è meglio.

Allora solo 2 questioni urgenti

L’istruzione professionale e gli ITS, settori fondamentali per l’occupazione giovanile, non possono più essere trascurati e mortificati

L’attuale concorso dei dirigenti scolastici deve essere condotto in porto senza che si riproducano antichi favoritismi e clientelismi; assicuri, Signor Ministro, prove strutturate ed essenziali, uguali su tutto il territorio nazionale, valutate con criteri espliciti, trasparenti e omogenei.

Buon lavoro Signor Ministro!


NOTA BIOGRAFICA

Francesco Profumo nota biograficaFrancesco Profumo è nato a Savona nel 1953. Nel 1977 si è laureato in ingegneria elettrotecnica presso il Politecnico di Torino. Dal 1978 al1984, ha lavorato come ingegnere progettista per il Centro Ricerca e Sviluppo della Società Ansaldo a Genova.

Nel 1984 si è trasferito al Dipartimento di Ingegneria Elettrotecnica del Politecnico di Torino, dove è stato Professore Associato fino al 1995. Attualmente è Professore Ordinario di Macchine ed Azionamenti Elettrici e Professore incaricato all’Università di Bologna.

Nel settembre 2003, il Prof. Profumo diventa Preside della facoltà di Ingegneria e nell’ottobre del 2005 ricopre l’incarico di Rettore del Politecnico di Torino.

Nell’agosto 2011 è divenuto Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Ed ora Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Print Friendly

, , ,